Crea sito

Pizza di Pasqua al formaggio

Pizza di Pasqua al formaggio
Dopo una lunga pausa propongo una ricetta che mi ha subito intrigato, sia perchè amo i lievitati anche se, ahimè, devo starne lontanissima e sia perchè la ricetta è di uno Chef che ammiro molto per la cortesia e il garbo con cui si presenta e approccia al pubblico, sto parlando dello Chef Sergio Maria Teutonico.
Qui trovate il suo sito con tante belle e ottime ricette
qui la sua scuola di cucina “La Palestra del Cibo”a Torino (mannaggia la distanza!)
e qua la sua ricetta della pizza di Pasqua al formaggio
Una pizza di Pasqua al formaggio profumatissima e molto saporita che ho servito per l’Epifania, spesso sono bastian contrario e quale miglior occasione avere ospiti il 6 Gennaio e servire un pane della tradizione pasquale…?
Ho apportato solo un paio di piccole modifiche in quanto non avevo lo strutto previsto dalla ricetta originale quindi ho utilizzato il burro e ho dimezzato il lievito perchè non potendo cuocerla subito l’ho fatta riposare in frigo durante la notte, la prossima volta diminuirò il quantitativo del sale dato che a mio gusto l’impasto era un po’ troppo sapido (ma è solo una questione di gusto personale!).
Un lievitato che mi ha fatto fare bella figura e ha ricevuto molti complimenti che giro allo Chef! Grazie!

Ingredienti

Primo impasto (lievitino)
100 gr latte tiepido
100 gr farina 00
13 gr lievito di birra (1/2 panetto circa se cotto il giorno dopo)
1 cucchiaino raso zucchero

Secondo impasto
300 gr farina 00
3 uova (+ 1 se necessario)
250 gr formaggio grattugiato (Parmigiano, Pecorino, ecc.)
50 gr burro morbido
25 gr sale fino (anche meno perchè risulta molto saporito)
pepe

Sono un po’ scansafatiche e per impastare mi sono fatta aiutare dalla mia macchina del pane, ma si fa benissimo anche a mano!
Togliere il burro dal frigo e farlo ammorbidire a temperatura ambiente.
Scaldare leggermente il latte, inserire il lievito e farlo sciogliere mescolando – usare un panetto intero se dopo la seconda lievitazione si procederà alla cottura oppure utilizzare solo 1/2 panetto se si posticipa al giorno successivo – versare il composto nel cestello insieme agli altri ingredienti per il lievitino, avviare il programma di solo impasto, terminato il quale lasciar riposare il tutto per 20-30 minuti.
Nel frattempo grattugiare il formaggio, io ho usato un po’ di piccoli avanzi che avevo in frigo, oltre a Parmigiano e Pecorino ho aggiunto Asiago ed Emmenthal.
Trascorso il tempo, avviare nuovamente la mdp al programma solo impasto e unire gli altri ingredienti del secondo impasto aggiungendo le uova una alla volta, se l’impasto dovesse risultare troppo asciutto sarà necessario unire un uovo in aggiunta.
Lasciate riposare l’impasto alcuni minuti, trasferire sulla spianatoia e formarlo ponendolo in uno stampo di carta da panettone o, se ne siete sprovvisti andrà bene anche uno stampo a cerniera da 24 cm imburrato e infarinato.
A questo punto se avete la possibilità di cuocerlo subito lasciate lievitare coperto oppure, come ho dovuto fare io, non potendolo cuocere subito, ho coperto lo stampo con la pellicola trasparente e messo a riposare in frigo per tutta la notte; al mattino successivo ho estratto dal frigo, tolto la pellicola e coperto con un canovaccio lasciando lo stampo con la pizza di Pasqua al formaggio a temperatura ambiente fino a che non ha raddoppiato il volume.
A lievitazione avvenuta cuocere, in forno già caldo, per circa 35 minuti a 180°C, nel caso dovesse colorire troppo coprire con un foglio di carta forno o di stagnola.
Prima di sfornare controllare la cottura con uno stecchino.
Trasferire su una gratella a raffreddare.
Servire con salumi misti o come pane in accompagnamento al secondo.

Print Friendly, PDF & Email

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.