Polpette di tonno

Polpette di tonno
Le polpette, che bontà! Queste le ho mangiate tempo fa al buffet a casa di un’amica… si possono servire appena sfornate, oppure tiepide, ma sono buone anche fredde (ma non di frigo). Con queste dosi escono circa 45 polpette grandi all’incirca come una noce, si possono servire in un buffet oppure come antipasto o come secondo… 😉

Ingredienti

250 gr. di ricotta
240/250 gr. di tonno ben sgocciolato
1 uovo (stavolta mi sono dimenticata di metterlo!)
2-3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato
Sale
Pepe
Pangrattato q.b.
Facoltativo: prezzemolo tritato o semi di sesamo, ecc…

Mettere a sgocciolare il tonno per circa mezzora (sottolio o al naturale, fate voi) e trasferirlo in una terrina insieme alla ricotta (non usare ricotta confezionata perché è molto più “bagnata” rispetto a quella venduta a banco, oppure mettere a sgocciolare anche la ricotta prima di procedere alla preparazione), amalgamare bene.
Incorporare l’uovo sbattuto (mentre preparavo ero al telefono con un’amica e mi sono dimenticata di aggiungerlo! ma sono riuscite ugualmente…) e il Parmigiano grattugiato, aggiustare di sale e pepe, impastare aggiungendo pangrattato fino ad avere una consistenza nè troppo morbida e né troppo sostenuta, dovrebbero bastare 4 o 5 cucchiai.
Incorporare eventuali erbette, spezie o semi di sesamo a piacere.
Prendere la leccarda rivestita con carta forno, “polpettare” della misura approssimativa di una noce (sono molto carine anche più piccole) ed sistemarle ordinatamente.
Passare in forno già caldo a 180° per circa 20-30 minuti (dopo 15 minuti girare le polpette per farle dorare anche dall’altro lato… io non lo faccio mai per mancanza di tempo!)
Servire caldo o tiepido (ma sono ottime anche a temperatura ambiente) su un letto di insalatina o radicchio, decorando con alcuni stecchini da party.
A parte presentare anche una ciotolina con ketchup o maionese.

IMG_3640

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Girelle salate farcite Successivo Chutney di zucca allo zenzero

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.